Comune di Costigliole d'Asti - Provincia di Asti - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Storia e Cultura » Un pò di Storia - i Castelli

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Un pò di Storia - i Castelli

Il feudo di Costigliole comprendeva (e in parte ancora comprende) alcuni castelli e luoghi di interesse storico:

•Il castello di Burio, posto in località Burio, a pochi chilometri da Costigliole in direzione sud. Fa parte del sistema dei "Castelli Aperti" del Basso Piemonte.

•La Motta o Mota Tanagri, a nord di Costigliole, sulla strada per San Damiano d'Asti. In questa località, tuttora presente, vi era un antico castello (ormai scomparso). La Motta nel 1387 divenne feudo dei Lajolo, poi passò agli Ottina, che la vendettero agli Asinari nel 1435.

•Bionzo (Villa Blonearum), sulla strada verso Calosso. La zona fu teatro di distruzioni da parte dei milanesi nel 1230. Delle antiche vestigia rimane solamente la chiesa parrocchiale di San Siro.

•Cavorro (Caburro); della località non rimangono che pochi resti. Sulla collina, ora denominata di San Martino a ricordo della chiesa di San Martino de Caburro, citata nelle cronache del XV secolo come una delle quattro parrocchie di Costigliole. A ricordo di questo, un tempo le abitazioni nella zona sud di Costigliole facevano parte del borgo Cavorro, poi diventato di Villavecchia, e la porta verso il Tanaro era detta Porta Cavorro.

•Lù (Monte Leucio), poggio tra Agliano e Montegrosso d'Asti. Il castello, distrutto totalmente nel XVI secolo, era di proprietà degli Asinari di San Marzano. Nel diploma di Arrigo III del 1041 è già presente come Mons Leducii.






 

Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Costigliole d'Asti, Via Roma, 5/9
14055 Costigliole d'Asti (AT) - Telefono: 0141-962211 Fax: 0141-966037,
Codice univoco fatt. elettronica UFDFVN

C.F. 80003450055 - P.Iva: 00225790054
E-mail: segreteria@costigliole.it   E-mail certificata: comunedicostiglioledasti@postecert.it
E-mail D.P.O.: fabrizio.brignolo@libero.it    Pec D.P.O.: brignolo.fabrizio@ordineavvocatiasti.eu